Summit UE, Draghi: “Contrari ai muri per i migranti”. E sulla crisi energetica: “Puntare sulle rinnovabili”


di MARIO TAMBORRINO -
Difficile confronto tra gli Stati dell’Unione nell’ultimo Consiglio europeo. Diversi i punti all’ordine del giorno: la richiesta di barriere contro i flussi migratori, l’aumento dei prezzi dell’energia e le tensioni interne. Un summit che si è protratto per diverse ore e che è stato l’ultimo, almeno per ora, al quale ha partecipato anche Angela Merkel. Sulla questione dei flussi migratori 13 Paesi hanno chiesto la costruzione di barriere e muri finanziati da Bruxelles; Mario Draghi è intervenuto in prima linea con un secco no, in linea con la direttiva della presidente della Commissione Europea Ursula von der Leyen, la quale invita a non strumentalizzare politicamente le vicende dei migranti. Un monito implicito a Polonia e Bielorussia, accusati con le rispettive mosse di arrecare ulteriori complicazioni sul caso dei flussi migratori, e in generale alle istanze sovraniste delle singole nazioni: “Quello che dobbiamo fare è cercare di riparare le debolezze della costruzione, non distruggerla” commenta Draghi. Il dossier sui migranti si è concluso con un nulla di fatto, ma il documento finale esorta i Paesi a trovare un “equilibrio tra responsabilità e solidarietà” anche nella gestione dei flussi migratori interni. Al summit si è parlato molto anche dell’aumento dei prezzi dell’energia, una tendenza iniziata dallo scorso anno, a causa anche dei costi delle materie prime maggiorati in seguito al lockdown e di una scarsità di risorse. L’accordo comune in base al quale si muoverà l’Unione prevede la transizione alle fonti rinnovabili che giocoforza non avverrà in maniera rapida. Di sicuro per il momento non si potrà fare a meno del gas, sul quale conta maggiormente tutta l’Europa, tanto che Draghi evidenzia “la necessità di preparare subito uno stoccaggio integrato con le scorte strategiche”. Ursula von der Leyen ha aperto anche all’ipotesi del nucleare, sulla quale ci sarà sicuramente molto da discutere.
Summit UE, Draghi: “Contrari ai muri per i migranti”. E sulla crisi energetica: “Puntare sulle rinnovabili” Summit UE, Draghi: “Contrari ai muri per i migranti”. E sulla crisi energetica: “Puntare sulle rinnovabili” Reviewed by Alessandro Nardelli on ottobre 23, 2021 Rating: 5

Nessun commento:

Powered by Blogger.