Antonino (PRI Brindisi): Restituire agli anziani di Brindisi luoghi di socialità



La pandemia da COVID 19 ha colpito soprattutto la popolazione anziana.

Tra le misure restrittive adottate dal Governo per evitare la diffusione del virus vi è stata la chiusura temporanea dei centri anziani.

L’impatto che queste restrizioni hanno avuto sugli anziani è stato particolarmente grave con la riduzione delle interazioni sociali ed un impatto negativo non solo sullo stato di funzione fisica ma anche sul tono dell’umore e sulle performance cognitive.

Con l’avvio della campagna di vaccinazione sono stati istituiti in città tre centri per la somministrazione dei vaccini di cui uno presso l’Istituto Marconi Flacco, l’altro presso la palestra della scuola Leonardo Da Vinci ed il terzo presso il centro anziani del quartiere Bozzano.

Presso quest’ultima struttura si è provveduto a predisporre apposita segnaletica per garantire la totale sicurezza, con la presenza di un team del Servizio di Igiene e Sanità pubblica della Asl composto da 10 operatori sanitari, con 8 postazioni di vaccinazione, una zona per la preparazione delle dosi, un’area dedicata alla compilazione dei moduli per il consenso informato, una sala d’attesa in ingresso e una in uscita, una zona per la gestione di eventuali emergenze;

È presumibile che la campagna di vaccinazione durerà ancora a lungo attesa anche la decisione di somministrare una terza dose a quanti avevano già ricevuto il vaccino.

A ciò va aggiunto che il centro anziani della frazione di Tuturano non è operativo da tempo e viene attualmente utilizzato come postazione del servizio 118;

Gli anziani di Brindisi, quindi, si sono visti privare di tutte le strutture utilizzate quali luoghi di socializzazione e di incontro;

Peraltro il Regolamento adottato dal Commissario Straordinario con i poteri del Consiglio Comunale n. 35 del 9 maggio 2018 all’articolo 3 consente genericamente la individuazione di immobili comunali posti a disposizione dal Comune o da altri Enti pubblici in cui localizzare i centri anziani.

Ho pertanto presentato un ordine del giorno, che sarà discusso nel corso del Consiglio Comunale convocato per il giorno 10 novembre con avvio dei lavori alle ore 15.30, con cui si impegna il Sindaco e la Giunta Comunale, laddove fosse impossibile restituire nell’immediato l’originaria destinazione al centro anziani del quartiere Bozzano, ad individuare altri immobili di proprietà comunale o di altri Enti pubblici per garantire agli anziani adeguati momenti di socialità conformemente a quanto previsto dall’apposito Regolamento.

Cordialità

Il Capogruppo PRI

(Gabriele ANTONINO)
Antonino (PRI Brindisi): Restituire agli anziani di Brindisi luoghi di socialità Antonino (PRI Brindisi): Restituire agli anziani di Brindisi luoghi di socialità Reviewed by Alessandro Nardelli on novembre 03, 2021 Rating: 5

Nessun commento:

Powered by Blogger.