Basket, Malice at the Palace atto secondo: LeBron fermato per una giornata. Vola Phoenix

(FOTO ANSA)

di ANTONIO A. INTREVADO - Novembre, Detroit, rissa. Bastano questi tre dettagli e la memoria degli appassionati di basket NBA ritorna automaticamente indietro al 2004 quando al Palace si scatenò la rissa più famosa nella storia della lega. Nove giocatori sospesi per un totale di 146 partite di squalifica e, addirittura, cinque atleti che subirono procedimenti penali.

Sarà il luogo, sarà il periodo dell’anno, ma nell’ultima sfida tra i Detroit Pistons e i Los Angeles Lakers è andato in scena una sorta di remake, seppure in tono fortunatamente minore. Protagonista LeBron James, da poco rientrato sul parquet dopo circa venti giorni di stop per un problema addominale. Il numero 6 gialloviola, lottando per contendere un rimbalzo, ha sferrato un colpo piuttosto violento al volto di Isaiah Stewart facendolo sanguinare. Il centro dei Pistons ha quindi provato più volte a farsi giustizia da solo e si è scatenata una rissa sedata solo grazie all’intervento della security. I due contendenti sono stati espulsi: flagrant 2 per LeBron, doppio tecnico per Stewart. Ma tra i più attivi anche Russell Westbrook, richiamato con un tecnico per aver recitato il ruolo di "agitatore e non paciere durante l’episodio". La lega ha poi comminato le seguenti sanzioni: una gara di stop per il Prescelto (salterà la sfida al Garden coi Knicks), due per Stewart. Va detto che tutto è nato da un contrasto di gioco e che James, espulso solo in un’altra occasione in quasi 20 anni di carriera, avrebbe anche provato a scusarsi a fine gara.

Nelle partite della notte, invece, è proseguita la corsa dei Suns: tredicesima vittoria consecutiva, stavolta ai danni di San Antonio. Brooklyn ha sconfitto Cleveland (112-117) con un Durant da 27 punti e la doppia doppia di Harden (14+14 assist, massimo stagionale). Quinto successo di fila per gli Atlanta Hawks di Danilo Gallinari, autore di 11 punti contro OKC; mentre Houston ha incassato la sconfitta numero quindici in stagione: W per Boston trascinata dal trentello di Tatum. I campioni in carica dei Bucks hanno superato i Magic per 123-92; Chicago è crollata in casa 77-109 contro Indiana; vittoria in volata di Memphis su Utah (119-118). Questi, invece, gli altri risultati: Washington-Charlotte (103-109), New Orleans-Minnesota (96-110), Sacramento-Philadelphia (94-102).
Basket, Malice at the Palace atto secondo: LeBron fermato per una giornata. Vola Phoenix Basket, Malice at the Palace atto secondo: LeBron fermato per una giornata. Vola Phoenix Reviewed by Alessandro Nardelli on novembre 23, 2021 Rating: 5

Nessun commento:

Powered by Blogger.