Il Museo dell'Alfa Romeo, una storia tutta italiana


di EMANUELE CARLO OSTUNI - La storia dell’automobile è ricca di fascino e grandi personaggi piloti e/o costruttori che delinearono i contorni dell’immaginario collettivo sin dagli esordi delle quattro ruote sulle strade non ancora asfaltate come quelle della nostra penisola dei primi del’900 alle gesta di Tazio Nuvolari e Manuel Fangio passando per mari e monti di un Italia che grazie anche all’Alfa Romeo seppe imporre il suo stile al mondo.

Oggi a ricordarci questo ad Arese in provincia di Milano sorge il Museo Storico dedicato al mitico marchio a pochi metri da quello che fu il grande stabilimento che sfornò auto entrate nel costume popolare come la Giulietta e/o la Spider.

Come il bambino di Saint-Exupéry rimango affascinato dai primi modelli del 1910 che rispecchiano la Belle Époque dei motori passando dalla Giulietta presidenziale cabrio e senza portiere (nella foto) che fu donata all’allora Presidente della Repubblica Italiana.

La caratteristica della struttura che ospita i modelli storici è la possibilità di ammirare le auto scendendo le scale a chiocciola dell’edificio, attraversando così le varie epoche e i vari modelli in senso orario e come una lancetta di orologio vorrei ritornare indietro a quando la polvere delle strade e le urla della gente incitavano le auto Alfa Romeo verso il traguardo della vittoria.
Il Museo dell'Alfa Romeo, una storia tutta italiana Il Museo dell'Alfa Romeo, una storia tutta italiana Reviewed by Alessandro Nardelli on novembre 28, 2021 Rating: 5

Nessun commento:

Powered by Blogger.