La Città di Casarsa rende omaggio al grande Pasolini a 46 anni dalla scomparsa



di VERONICA CARACCIOLO - Nella notte fra il 1 e il 2 Novembre 1975 moriva tragicamente Pier Paolo Pasolini.

Il Comune di Casarsa e il Centro studi “Pier Paolo Pasolini” hanno reso omaggio, come ogni anno, all’illustre scrittore con una piccola cerimonia accompagnata dai versi della poesia “Una luce”, che celebra la forza e l’amore umile della madre.

“Perché è bene ricordare Pasolini sempre attraverso le sue parole capaci di toccare la nostra anima. E per questo esorto tutti a vivere la ricorrenza come un’occasione per conoscere davvero Pasolini, magari attraverso una sua poesia, un libro, un film”, ha affermato la sindaca Lavinia Clarotto.

La presidente del Centro studi Flavia Leonarduzzi ha aggiunto che “Dobbiamo far sentire la sua voce per far capire quanto continua a essere vivo e attuale ciò che pensava”.

E questo è proprio il compito del Centro: indagare e divulgare il pensiero di Pasolini e la sua produzione.

Clarotto e Leonarduzzi hanno poi depositato un mazzo di fiori sulla tomba di Pasolini, in cui riposa accanto all’amata madre Susanna.




Inoltre, il Teatro Verdi di Pordenone ha programmato un concerto gratuito per ricordarlo
La Città di Casarsa rende omaggio al grande Pasolini a 46 anni dalla scomparsa La Città di Casarsa rende omaggio al grande Pasolini a 46 anni dalla scomparsa Reviewed by Alessandro Nardelli on novembre 03, 2021 Rating: 5

Nessun commento:

Powered by Blogger.