La Polizia di Stato ha indagato 5 persone e controllato oltre 4.000 persone in Puglia, Basilicata e Molise


5 indagati e 4.120 persone controllate nell’ultima settimana dagli agenti del Compartimento polizia ferroviaria per la Puglia, la Basilicata e il Molise nell’ambito dei controlli nelle stazioni e sui treni.

In particolare, il 10 novembre, gli agenti della Polizia ferroviaria di Barletta hanno individuato e denunciato all’Autorità Giudiziaria un pregiudicato, della provincia BAT, per il furto di un telefono cellulare di proprietà di un tassista, mentre lo stesso era in servizio nella piazza antistante la stazione ferroviaria.

A Brindisi, il 13 novembre, i poliziotti hanno individuato e denunciato all’Autorità Giudiziaria un 40enne brindisino per procurato allarme ed interruzione di pubblico servizio. L’uomo, per due giorni consecutivi, ha allertato il Servizio Sanitario 118, riferendo della presenza di una persona caduta rovinosamente a terra. Segnalazioni poi risultate non veritiere.

A Bari, uno studente dell’Istituto Tecnico per Geometri “Panetti-Pitagora” ha consegnato ad una pattuglia della Polizia ferroviaria un portafogli rinvenuto per terra nei pressi della stazione, contenente oltre 300 euro e documenti.
La Polizia di Stato ha indagato 5 persone e controllato oltre 4.000 persone in Puglia, Basilicata e Molise La Polizia di Stato ha indagato 5 persone e controllato oltre 4.000 persone in Puglia, Basilicata e Molise Reviewed by Alessandro Nardelli on novembre 16, 2021 Rating: 5

Nessun commento:

Powered by Blogger.