Ospedale di Putignano: ripartono le tre sale operatorie di Oculistica


Bari – A un anno esatto dallo stop imposto dal Covid, da ieri mattina sono riprese le attività chirurgiche di elezione, di urgenza ed emergenza nelle tre sale operatorie dell’Oculistica di Putignano.

Si apre così una fase nuova, dopo i limiti imposti prima dall’emergenza sanitaria e poi dalla riconversione dell’Ospedale “Santa Maria degli Angeli”, quindi il temporaneo trasferimento delle attività chirurgiche e ambulatoriali nel PTA di Gioia del Colle, assieme alle attrezzature e al personale. Le operazioni in emergenza-urgenza di fatto non si sono mai fermate, ma ora possono tornare a regime anche gli interventi ordinari programmati in ambito ambulatoriale.

«L’Oculistica di Putignano – spiega il responsabile dell’unità operativa semplice a valenza dipartimentale, dr. Giovanni Colonna - compie un altro passo avanti verso l’auspicata normalità». Che arriverà non appena potrà riprendere anche l’attività di ricovero, giacché il reparto è attualmente interessato da un necessario intervento di adeguamento strutturale.

«Sento il dovere di ringraziare tutto il personale, medici, infermiere, ortottista, oss, ausiliari e autisti – dice Colonna – per la dedizione e la professionalità dimostrate in un periodo complicato in cui si è dovuto far ricorso ad una grande capacità di adattamento e ad un forte spirito di sacrificio, fondamentali per ricreare e far funzionare un reparto nuovo in un altro sito». Con risultati ragguardevoli, nonostante le criticità dell’emergenza sanitaria.

I numeri del periodo Covid

Nel 2020, primo anno di pandemia, l’Oculistica di Putignano ha garantito le urgenze ed emergenze chirurgiche oftalmologiche. Sono stati eseguiti 1.616 interventi chirurgici e 3.500 prestazioni ambulatoriali.

Nel 2021, con il trasferimento nel PTA di Gioia del Colle e le conseguenti difficoltà legate alla riattivazione della Sala Operatoria dismessa, sono state effettuate quasi 2.800 prestazioni ambulatoriali e circa 400 interventi chirurgici, nel contempo garantendo anche le urgenze chirurgiche oftalmologiche.

Le potenzialità chirurgiche e tecnologiche

Oltre agli interventi alla cataratta, semplici e complessi, l’Oculistica esegue operazioni di glaucoma, distacco di retina, vitrectomie e trapianti di cornea, effettuabili anche ambulatorialmente con procedura “one day surgery”, grazie alla quale il paziente entra in reparto la mattina alle 8 e la sera alle 19 può già tornare a casa.

«In Oculistica – rimarca il dr. Colonna - abbiamo raggiunto e garantito uno standard qualitativo elevatissimo e abbiamo anche una dotazione strumentale assolutamente all’avanguardia, tra cui fluorangiografo, tomografo ottico computerizzato e laser di ultima generazione. Con la ripartenza potremo utilizzare al massimo delle sue potenzialità – continua Colonna – il microscopio operatorio 3D: il primo acquistato dalla ASL Bari, ora appena arrivato anche all’Ospedale Di Venere. Un’apparecchiatura innovativa che siamo stati tra i primi a utilizzare nel Sud Italia e che ci consente di eseguire interventi complessi, compreso il trapianto di cornea, non più guardando nell’oculare dell’apparecchio ma attraverso l’amplissima visuale di un monitor di 50 pollici. Tutto ciò è il frutto della profonda sintonia con la direzione medica di presidio e con la Direzione Strategica della ASL, che hanno sempre posto particolare attenzione nel garantire il prosieguo dell’attività oculistica, ma anche della collaborazione con la dr.ssa Catia Diele, che dirige l’unità operativa di Anestesia e Rianimazione e sarà al nostro fianco per assicurare la piena operatività delle sale chirurgiche».

L’attività ordinaria di Oculistica

L’Unità operativa di Oculistica di Putignano esegue routinariamente interventi di chirurgia oftalmica sul segmento anteriore dell’occhio, dalla “semplice” Cataratta ad interventi vari per il Glaucoma (trabeculectomie, impianti valvolari, ecc.); interventi di Cheratoplastica (trapianti di Cornea); interventi sul segmento posteriore dell’occhio per patologie vitreoretiniche (distacchi di Retina, Pucker Maculare, Fori Retinici, Retinopatie diabetiche proliferanti, Emovitrei). Si eseguono, inoltre, procedure di iniezioni di sostanze intravitreali e vengono assicurati h24 interventi chirurgici in urgenza ed emergenza.

La dotazione strumentale consente di erogare prestazioni ambulatoriali con attrezzature di ultimissima generazione. Si eseguono Fluorangiografie retiniche per la diagnostica delle patologie della retina con un fluorangiografo tra i più evoluti ed innovativi a disposizione degli oftalmologi. Per la diagnostica retinica vengono effettuate Tomografie Ottiche Computerizzate con un apparecchio OCT altamente performante. Si eseguono anche Campi Visivi Computerizzati, Topografie Corneali, OCT del segmento anteriore dell’occhio, Pachimetrie, Laserterapia, Esami Elettrofunzionali, nonchè screening per il Glaucoma.

A regime, nel 2019, l’Oculistica di Putignano ha erogato 3.000 interventi chirurgici e 18.000 prestazioni ambulatoriali.
Ospedale di Putignano: ripartono le tre sale operatorie di Oculistica Ospedale di Putignano: ripartono le tre sale operatorie di Oculistica Reviewed by Alessandro Nardelli on novembre 04, 2021 Rating: 5

Nessun commento:

Powered by Blogger.