Tel Aviv. Respinto il ricorso per nonno Peleg ma il piccolo Eitan non può ancora tornare in Italia


di CLARA LACORTE - A Tel Aviv ieri, 11 novembre 2021, è stato respinto il ricorso presentato dai legali di Shmuel Peleg, nonno materno del piccolo Eitan, orfano e unico sopravvissuto alla strage del Mottarone, contro la sentenza di primo grado favorevole nei confronti della zia paterna.

Il bambino era stato affidato dalle autorità italiane ad Aya Biran, sorella del padre del piccolo, ma il nonno l’11 settembre scorso lo aveva rapito e portato in Israele grazie alla complicità di Gabriel Alon, autista. Da alcuni giorni pendeva su entrambi un mandato di cattura interazionale chiesto dalla Procura di Pavia per il rapimento.

Secondo quanto si apprende dalla sentenza di ieri il piccolo Eitan deve essere riportato in Italia entro 15 giorni.

I legali e la famiglia Biran si sono detti soddisfatti, per il momento, per la sentenza e sperano che questo sia l’ultimo e definitivo passaggio prima che il bambino ritorni dalla sua famiglia in Italia.

D’altra parte la famiglia Peleg e i legali, non soddisfatti, hanno presentato ricorso alla Corte Suprema.

Tel Aviv. Respinto il ricorso per nonno Peleg ma il piccolo Eitan non può ancora tornare in Italia Tel Aviv. Respinto il ricorso per nonno Peleg ma il piccolo Eitan non può ancora tornare in Italia Reviewed by Alessandro Nardelli on novembre 12, 2021 Rating: 5

Nessun commento:

Powered by Blogger.