Appalti e manette, trema la sanità foggiana. Ai domiciliari Vitangelo Dattoli dg del policlinico Riuniti di Foggia


Trema la sanità foggiana; dopo un blitz operato dalla Guardia di Finanza, è stato tratto in arresto, ai domiciliari, Vitangelo Dattoli, 63enne manager, direttore generale del policlinico Riuniti di Foggia, nell'ambito di un'inchiesta che è stata coordinata dalla Procura della Repubblica di Foggia. L'inchiesta, denominata Icaro, riguarda alcune presunte irregolarità nella gestione di gare d'appalto della sanità foggiana. Le accuse per Dattoli sono di turbativa d'asta e falso ideologico. Oltre al direttore, manette anche per altre 5 persone, Rita Acquaviva, dirigente Asl Fg classe 1964 nata a Orsara di Puglia ma residente a Foggia, del medico in pensione di Foggia, Antonio Apicella, degli imprenditori Roberto Pucillo di anni 77 e di sua figlia Roberta Valentina Pucillo, rispettivamente amministratore unico e procuratore di Alidaunia, e del dirigente del policlinico Riuniti Costantino Quartucci di 57 anni.

Secondo le indagini delle Fiamme Gialle, vi sarebbe stata una manipolazione allo scopo di favorire una società di Foggia per ottenere la vittoria di gare d'appalto, una riguardante l'affidamento del servizio di elisoccorso ordinario e l'altra riguardante l'affidamento del servizio di trasporto aereo di organi e di equipe medica per attività di prelievo e trapianto organi.
Appalti e manette, trema la sanità foggiana. Ai domiciliari Vitangelo Dattoli dg del policlinico Riuniti di Foggia Appalti e manette, trema la sanità foggiana. Ai domiciliari Vitangelo Dattoli dg del policlinico Riuniti di Foggia Reviewed by Alessandro Nardelli on dicembre 13, 2021 Rating: 5

Nessun commento:

Powered by Blogger.